Pala Indoor Ancona 11-12 Gennaio 2020

Week-end di gare Indoor per Atletica Umbertide ad Ancona. Si schierano i pezzi pregiati della scuderia del presidente Silvestrelli, che si mettono in gioco con atleti di altissimo livello da tutta Italia.

SABATO 11

Debutto assoluto sul salto in lungo di Eleonora Rossi ( 2002 Juniores) che chiude con un 3.17 m di personale che potrà facilmente essere migliorato.
Prestazione con luci ed ombre nel salto in alto femminile con Alessia Giulietti ( 2002 Juniores) che mette a referto il suo personale di 1.45 m.
Si ferma anche Marta Palazzoli ( 2002 Juniores) a 1.45 m con molto rammarico perchè il muro di 1,5 m è stato li ad un “tacchetto”.
Debutto anche per Martina Renzini ( 2002 juniores) nei 200 m che abbatte il muro dei 30 secondì segnando 29.36 s
Negli 800 m corrono veloci anche i mezzofondisti Alessia Cecchetti ( 2003 allieva) e Andrea Lombardo Facciale ( 2003 allievo) che fermano il cronometro rispettivamente a 2:51.56 e 2:17.23
Risultati sito web Fidal

DOMENICA 12

Debutto assoluto nel salto in lungo per Antonio Massetti ( 2005 Cadetto) che apre il compasso fino a 4.28 m stabilendo il suo personale nella specialità.
“Vola” nella prima gara ufficiale nel salto in alto anche Chiara Fancello ( 2005 cadetta) che supera quota 1.35 m stabilendo anche lei il suo personale in competizione ufficiale.
Super prestazioni nella categoria ragazze sui 600 m.
Nella batteria dei migliori tempi, Maddalena Smacchia (2008) migliora di 2 secondi il proprio personale chiudendo in 2:00.3, sfiorando di 3 decimi il muro dei 2 minuti.
Gaia Martinelli (2008) disintegra la 3° batteria e inchioda il cronometro a 1:59.49 seguita a ruota da Alessandra Eleonora Ferrata (2008) che parte contratta i primi 400 ma chiude in un ottimo 2:01.45.
Nell’ultima batteria, Matilde Desideri (2007), con uno sprint esaltante sul rettilineo finale, chiude firmando il suo personale di 2:02.55.
Debutto indoor nei 1000 m su pista per Ettore Billai (2006 cadetto) che nell’ultima batteria fa la gara fino a 80 metri dal traguardo quando cede il primo posto, chiudendo però con il personale di 3:08.41.
Risultati:sito web Fidal

Raduno lanci- Città di Castello 2019

Grande affluenza sabato 28 Dicembre al raduno tecnico dei lanciatori Umbri a Città di Castello. Atletica Umbertide presente per la prima volta con il giovanissimo pesista Alessandro Becchetti (2006), categoria Cadetti dal 2020.

Gli atleti agli ordini dell’allenatore dell’areonautica militare Antonio Ernesti, hanno svolto una seduta di allenamento per affinare posture e tecniche di lancio.

Di seguito alcuni scatti della mattinata.

Cross- Città di Gubbio 2019

I nostri ragazzi non si riposano nemmeno sotto le feste di Natale. Tante adesioni per il 1° Cross Città di Gubbio del 22/12/2019, un percorso difficile con erba bagnata antistante l’antico anfiteatro romano.

Molto bene Enea Billai e Cuccarini Stella entrambi 4° nella categoria ES6. 200 metri fatti al massimo dell’impegno, si prospetta un bell’inizio 2020.

Buone le prestazioni per l’ultima gara di categoria da ES10 per Ferrata Alessandra, Martinelli Gaia e Smacchia Maddalena che si piazzano rispettivamente 11°, 9° e 5°. Partenza razzo per Maddalena che non si gestisce e punta le prime fin da subito portando a casa un piazzamento importante.

Gara leggermente sottotono per Gaia ed Alessandra. Partite da posizione defilata si ritrovano subito qualche metro dietro il gruppo di testa. Gap non colmato prima del traguardo che le fa chiudere sotto le loro possibilità.

Debutto assoluto su cross per Sima Luca Joan che si piazza 17° sempre negli ES10.

Il 10° posto della categoria ragazze va alla nostra portabandiera Desideri Matilde che conduce una gara intelligente ma condizionata dallo stato del percorso non congeniale alle sue caratteristiche.

17° invece Gaggioli Viola. La nostra saltatrice in lungo si è cimentata in una prova del mezzofondo, ma si aspettano risultati nella sua disciplina.

1° assoluto e prova superba per il “Panzer” Billai Ettore nella categoria Ragazzi, che dopo pochi metri dalla partenza si mette davanti e ci resta fino al termine. Prestazione di carattere su un percorso insidioso, affrontato con la fame di chi, non vuole essere secondo a nessuno.